ILVA: ARCELOR-MITTAL VUOLE 5MILA ESUBERI. CONTE “INACETTABILE”

  •  Ieri sera, mercoledì 6 novembre c’è stato l’atteso incontro tra il governo e Arcelor-Mittal la multinazionale che dovrebbe acquistare ILVA.
  • La multinazionale pretende il ripristino dello “scudo penale“, ma anche di avviare la procedura per gli esuberi di 5 mila persone.
  • Il premier Conte ha definito la richiesta degli esuberi inaccettabile.
  • Sul ripristino dello “scudo penale” il governo è diviso,
  • Il Partito Democratico (PD) e Italia Viva (IV) sono disponibili a ripristinarlo con un decreto legge.
  • Il Movimento 5 Stelle (M5S), invece, temporeggia e propone modi meno veloci del decreto legge per riattivare lo “scudo penale”.
  • I sindacati sono divisi: CISL ha annunciato uno sciopero per mercoledì, mentre CGIL ha proclamato lo stato di agitazione per tutti gli stabilimenti. UIL invoca moderazione.

CHE COSA È LO SCUDO PENALE PER ILVA.

  • Da anni ILVA inquina molto più di quanto consentito.
  • ILVA è, però, un’azienda molto grande (dà lavoro direttamente a 10mila persone e indirettamente a 20mila).
  • Per questo motivo invece di chiuderla perché inquina si è cercato un compromesso.
  • Si è deciso che chi acquistava ILVA avrebbe messo messo a norma gli stabilimenti perché non inquinassero più.
  • Finché il piano di bonifica non fosse stato terminato i reati relativi all’inquinamento sarebbero stati protetti da uno “scudo penale”.
  • Queste decisioni sono state prese dal governo Renzi che voleva tenere in vita ILVA.
  • Anche il governo Gentiloni ha proseguito su questa strada.
  • Il Movimento 5 stelle da sempre sostiene che ILVA va chiusa o completamente risanata.
  • Da quando è al Governo il M5S ha ammorbidito la sua posizione.
  • Alcuni deputati pugliesi del M5S (Taranto è in Puglia) hanno però, ottenuto il 31 ottobre che il governo eliminasse lo scudo penale.

LO SCUDO PENALE È L’UNICO PROBLEMA?

  • Molti osservatori politici ed economisti pensano che lo il problema dello scudo penale sia un pretesto.
  • Il settore dell’acciaio, infatti è in crisi.
  • Inoltre la produttività dello stabilimento di Taranto è risultata diversa da quanto atteso da Arcelor-Mittal.
  • Il risultato economico è che lo stabilimento di Taranto perde circa 1-2 milioni il giorno.
  • Il governo vuole rimettere lo scudo penale affinché Arcelor-Mittal non abbia “alibi” per abbandonare ILVA.

Per una visione generale del problema ILVA rimandiamo a un reportage di Franco Guarino (del 2012) che indicava quali scelte erano fatte nel mondo per produrre acciaio.

 

 

Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *