SEA-WATCH3: LA COMANDANTE È LIBERA

  • Il 29 giugno la comandante della nave Sea-Watch3, Carola Rakchete aveva disubbidito agli ordini del governo italiano e aveva portato la nave nel porto di Lampedusa.
  • I 40 migranti a bordo erano stati accompagnati nel centro di accoglienza dell’isola.
  • Il giudice per le indagini preliminari   (Gip) di Agrigento ha giudicato che Carola Rackhete ha agito per salvare le vite dei migranti.
  • Carola torna quindi libera dopo 4 giorni di arresti domiciliari.
  • Matteo Salvini, Ministro dell’Interno,  non ha apprezzato la scelta del Gip e annuncia di aver disposto l’emulsione dall’Italia per Carola.
Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *