LA DIGOS VIETA UNO STRISCIONE SATIRICO

  • Sabato 8 giugno a Roma una manifestazione di dipendenti pubblici.
  • sindacato dei dipendenti pubblici Uil Fpl voleva appendere uno striscione satirico vicino al Pincio.
  • Lo striscione conteneva una vignetta su Salvini e DiMaio e non era offensivo.
  • La Digos ha vietato che lo striscione fosse esposto.
  • Secondo il sindacato la causa del divieto era il contenuto polemico con i due vice-premier.
  • La Digos, invece, sostiene il divieto è dovuto al rispetto “del decoro paesaggistico”.
  • Lo striscione, cioè, avrebbe rovinato il paesaggio di una zona celebre di Roma (il Pincio).
  • È un fatto certo che negli ultimi tempi la polizia è intervenuta spesso per difendere, con estrema attenzione, Salvini da ogni polemica e contestazione.
  • Sia Salvini sia Di Maio hanno detto di essere estranei al divieto.
  • Di Maio, anzi ha pubblicato lo striscione sul suo sito.

Ecco lo striscione pubblicato sul sito di DI Maio.

Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *