PARLA IL CARABINIERE CHE VIDE IL PESTAGGIO DI STEFANO CUCCHI

  • Oggi lunedì 8 aprile il carabiniere Francesco Tedesco ha iniziato a testimoniare nel processo bis per la morte di Stefano Cucchi.
  • Le udienze del processo si svolgono a Roma.
  • Il carabiniere ha detto  di essere stato presente al pestaggio di Cucchi.
  • Tedesco ha  accusato i carabinieri Raffaele D’Alessandro e Alessio Di Bernardo di essere i responsabili del pestaggio.
  • Tedesco insieme a questi due carabinieri  è a processo con l’accusa di omicidio preterintenzionale.
  • Tedesco ha raccontato che i due carabinieri hanno iniziato a colpire Cucchi con calci e pugni molto violenti dopo un piccolo litigio.
  • Tedesco ha detto di aver cercato di fermare i colleghi, ma di non esservi riuscito.
  • Tedesco, inoltre, ha accusato Roberto Mandolini  di aver coperto il pestaggio di Cucchi.
  • All’epoca Mandolini era comandante della caserma dove si sono svolti i fatti.
  • Tedesco, infine, ha detto di firmato  un verbale preparato da Mandolini e pieno di bugie per paura di ritorsioni.
  • Per la morte di Cucchi sono indagati 5 carabinieri.
  • Le indagini però hanno coinvolto anche alcuni ufficiali; in generale sembra che l’intera catena di comando dell’Arma dei Carabinieri sia coinvolta nel tentativo di coprire la verità su questa morte.
  • Il comandante generale dell’Arma dei carabinieri Giovanni Nistri ha detto in una lettera a Ilaria Cucchi che l’Arma dei carabinieri potrebbe costituirsi parte civile nel processo.
  • Ilaria Cucchi è la sorella di Stefano Cucchi e con tenacia ha cercato la verità sulla morte del fratello.
Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *