LA VERITÀ SULLA MORTE DI STEFANO CUCCHI

LA MORTE DI STEFANO CUCCHI

  • Stefano Cucchi era un geometra romano di 31 anni.
  • Cucchi fu arrestato il 15 ottobre 2009 per spaccio di droga.
  • Cucchi morì il 22 ottobre all’ospedale Sandro Pertini di Roma.
  • I genitori e la sorella di Cucchi quando vedono  Stefano morto si rendono conto che l’uomo è stato picchiato e scattano alcune fotografie al cadavere.

LE INDAGINI E I PROCESSI

  • Da quel momento la famiglia Cucchi e in particolare la sorella Ilaria si battono per sapere perché e come è morto Stefano e chi sono i responsabili della sua morte.
  • Il primo processo contro i medici dell’Ospedale Pertini termina nel 2016 con l’assoluzione dei medici imputati.
  • Intanto nel 2015 la famiglia aveva ottenuto la riapertura delle  indagini.
  • Questa volta le indagini portano l’attenzione su i carabinieri che hanno avuto in custodia Stefano subito dopo l’arresto.
  • Nel 2017, finite le indagini, sono rinviati a giudizio 5 carabinieri.

OGGI

  • Nell’udienza dell’11 ottobre  2018  del nuovo processo uno degli imputati, il carabiniere Francesco Tedesco, ha ammesso il pestaggio di Cucchi.
  • Tedesco ha detto che i suoi colleghi Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro hanno picchiato calci e pugni molto violenti Stefano.
  • Tedesco ha anche detto di aver difeso Stefano e di aver fatto rapporto su quanto accaduto.
  • Questo rapporto però è sparito.
  • Ora le indagini proseguono per capire chi ha nascosto per tanti anni la verità.
Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *