BRASILE: ELEZIONI POLITICHE. BOLSONARO IN TESTA

  • Domenica 7 ottobre si è svolto il primo turno delle elezioni presidenziali in Brasile.
  • Jair Bolsonaro ha raggiunto il 46 per cento dei voti.
  • Bolsonaro andrà dunque al secondo turno delle votazioni che si svolgeranno il 28 ottobre.
  • Il suo avversario sarà Fernando Haddad, esponente del Partito dei lavoratori (PT).
  • Il PT è il partito degli ex presidenti  Lula  e Dilma Rousseff.

CHI È JAIR BOLSONARO

  • Bolsonaro è un ex militare di 63 anni e rappresenta l’estrema destra.
  • Bolsonaro è ostile ai gay (ha affermato che preferirebbe che suo figlio morisse in un incidente, piuttosto che scoprire la sua omosessualità).
  • È favorevole alla dittatura poiché ritiene che la democrazia non possa risolvere la crisi del Brasile.
  • Un’altra affermazione famosa di Bolsonaro è aver detto a una deputata, sua avversaria politica che “non era nemmeno degna di essere struccata da lui”.

CHE COSA ACCADRÀ?

  • È probabile che al secondo turno elettorale molti partiti voteranno l’avversario di Bolsonaro, Haddad.
  • Non è detto, però, che ciò sia sufficiente a bloccare la corsa di Bolsonaro verso la presidenza del Brasile.
  • I temi vincenti della sua campagna elettorale sono stati la sicurezza e la corruzione.
  • In Brasile l’anno scorso gli omicidi sono stati ben 63.880, cifra record per il Paese.
  • Il partito del suo avversario è stato negli ultimi anni travolto dagli scandali e dalla corruzione.

 

 

Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *