A CHE PUNTO SIAMO CON IL GOVERNO (2)

  • Giovedì 6 aprile c’è stata la seconda giornata di consultazione tra il Presidente della Repubblica, Mattarella, e i rappresentanti dei partiti per formare un nuovo governo.
  • Gli incontri di giovedì non hanno dato alcun risultato.
  • Mattarella ha detto che si prenderà qualche giorno di tempo per valutare la situazione.

Il Centro Destra

  • Berlusconi, all’uscita dall’incontro con il presidente della Repubblica ha detto di non voler fare un accordo di governo con “movimenti populisti, pauperisti e giustizialisti”, (cioè il Movimento 5 Stelle).
  • La Lega (alleata di Berlusconi) ha giudicato quest’affermazione sbagliata, perché non si può fare un governo senza tener conto della volontà di 11 milioni di elettori (gli elettori del Movimento 5 Stelle).
  • Salvini, segretario della Lega, ha detto che l’unico governo che vede possibile è un governo formato dal Movimento 5 Stelle e Centro destra (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia).

Il Partito Democratico

  • Martina, attualmente a capo del Partito Democratico all’uscita dalle consultazioni ha detto che il PD non intende partecipare alla formazione del futuro governo.

Il Movimento 5 Stelle

  • Luigi Di Maio, il capo politico del Movimento 5 Stelle, ha invitato sia Matteo Salvini della Lega e Martina del PD a incontrarlo per discutere del possibile programma di un futuro governo.
  • All’interno del PD vivono almeno due correnti: Renzi e i renziani non vogliono nemmeno incontrare i 5 Stelle, altri ritengono utile almeno sentire quali sono le proposte del Movimento.08
Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *