ILVA SCIOPERI CONTRO I 4 MILA ESUBERI

ILVA IERI

  • Ilva è una grande azienda italiana che produce acciaio e ha stabilimenti in molte città italiane
  • Nel 2012 l’acciaieria Ilva di Taranto, la più grande acciaieria di Europa, diventa un grande problema perché inquina troppo e la sua produzione è stata bloccata.
  • La famiglia Riva, proprietaria di Ilva, è stata messa sotto processo..
  • Ilva, praticamente, è fallita.
  • La famiglia Riva, proprietaria di Ilva, è stata messa sotto processo.
  • Ilva è stata messa sotto amministrazione controllata dallo Stato.
  • Gli amministratori hanno cercato nuovi compratori.

ILVA OGGI

  • Nel luglio 2017 un consorzio formato da Arcelor Mittal e Marcegaglia si aggiudicano Ilva.
  • Arcelor Mittal è la più grande azienda siderurgica europea e ha sede in Lussemburgo; possiede l’85 per cento di Ilva.
  • Marcegaglia è un gruppo siderurgico italiano; possiede il 15 per cento di Ilva.
  • Il consorzio formato si chiama AM InvestCo Italy.

CHE COSA ACCADE

  • Ilva oggi ha 14 mila dipendenti.
  • Venerdì 6 ottobre il consorzio che possiede Ilva ha annunciato 4 mila esuberi e ha detto che i dipendenti che non saranno licenziati verranno riassunti con contratti nuovi.
  • Questo significa che i dipendenti perderanno  gli anni di anzianità maturati e non saranno più tutelati dall’articolo 18, cioè saranno licenziabili più facilmente.

LE REAZIONI

  • I sindacati hanno reagito proclamando uno sciopero di 24 ore a Taranto (dove sono previsti 3mila e 300 dei 4mila esuberi e di 8 ore nelle altre città italiane dove ci sono stabilimenti Ilva.
  • Alle manifestazioni sindacali hanno aderito i sindaci di Taranto e Genova, i rappresentati di Regione Puglia e Regione Liguria e gli arcivescovi delle due città.
  • Il ministro Calenda (ministro dello Sviluppo economico) ha dato ragione ai sindacati e ha detto che la proposta della proprietà di Ilva è irricevibile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *